Il Carro Spettrale di Porta dei Vacca a Genova

Genova, una città ricca di antichi palazzi e di vicoli. Vicoli nei quali girano molte leggende, storie di fantasmi ed avvistamenti. La loro natura è prettamente spettrale ma molto spesso si lega a fatti storici realmente accaduti spesso tragici, a credenze popolari ed ad omicidi e suicidi del passato. Insomma, ogni città ha i suoi misteri ed oggi vi racconteremo un mistero legato alla città di Genova ed alla Porta dei Vacca. Qui si dice che possa essere avvistato un carro spettrale. Questo mistero si svolge a Porta dei Vacca dunque andiamo a scoprire di più su questo posto.

Porta dei Vacca

Porta dei Vacca è una delle porte di accesso dell'antica cinta muraria di Genovese del XII secolo situata nel centro storico. Essa è sopravvissuta all'urbanizzazione grazie alla sua annessione nel Palazzo dei Rolli nel seicento. Nel 1782 furono aggiunte le finestre che ancora oggi possiamo vedere e le lastre di pietra che ricoprono le due torri. Questo antico portone medievale che da accesso a Via del Campo era originariamente chiamata "Porta di Santa Fede" ma è anche conosciuta come "Porta Sottana" in contrapposizione alla Porta Soprana.

Questa porta è architettonicamente formata da due torri semi circolari decorate da una merlatura ghibellina. Il loro lato esterno ha la classica forma circolare delle torri mentre per l'interno possiamo vedere, ancora oggi, un protiro con tanto di colonne decorate da capitelli dai motivi zoomorfi. Insomma, un bellissimo posto da visitare... ma qual'è il suo mistero?

Il Carro Spettrale di porta dei vacca a genova, una storia misteriosa

Il Carro Spettrale di Porta dei Vacca a Genova ha una storia davvero unica nel suo genere legata a molti altri misteri.

Si dice, che proprio fuori da questa antica porta potreste vedere, o pensare di vedere un carro fantasma. Questo però è stato avvistato, e dunque si pensa che sia legato, solamente ad un periodo particolare dell'anno: la notte tra il Venerdì santo e la Pasqua. Precisamente, gli avvistamenti di questo carro spettrale sono iniziati dopo la decapitazione di un discendente della famiglia Vacchero, famiglia alla quale Porta dei Vacca deve il nome.

Questo carro compare nei Caruggi, vicoli in dialetto, del centro storico per poi passare sotto Porta dei Vacca e proseguire lungo l'attuale Via delle Fontane e si si dirige verso le alture Genovesi, dove infine scompare, perduto tra le ombre. Cosa trasporta però questo carro?
Si dice che il carro, guidato da un fantasma incappucciato e condotto da un bellissimo cavallo, porti con se le anime dei morti colpiti da una morte violenta o improvvisa assieme alle anime dei condannati a morte. Si dice che sul carro si trovi proprio un discendente della famiglia Vacchero: Giulio Cesare. 

Il carro spettrale ha il compito di trasportare queste anime dannate in luoghi di maggior tranquillità e pace. Verso un futuro di beatitudine o, perlomeno, di eterno riposo. Infatti si dice, che dopo il suo passaggio lungo i Caruggi aleggi un strano senso di vuoto e di calma. Ci sarà un fondo di verità? Cosa ne pensate? Leggi anche questo nostro articolo sui Viaggi del Tempo.

Guarda il nostro ultimo video su Youtube

Vi invitiamo ad iscrivervi al canale, a lasciare un like e ad attivare la campanella per rimanere sempre aggiornati sulle nostre pubblicazioni.

Condividi l'articolo